Eurozona: Ocse, crescita resta robusta ma Italia fanalino di coda

Eurozona: Ocse, crescita resta robusta ma Italia fanalino di coda

La crescita economica dell'Eurozona è in leggero rallentamento ma resterà "robusta, sugli standard degli ultimi anni". È quanto si legge nell'Economic Survey dell'Ocse sull'Eurozona, da cui si ricava che l'Italia resta il fanalino di coda tra i Paesi dell'area Euro. L'Ocse prevede una crescita del 2,2% del Pil dell'Eurozona quest'anno e del 2,1% nel 2019. Per l'Italia invece, le previsioni sono di una crescita dell'1,4% nel 2018 e dell'1,1% nel 2019, le stesse stime che l'organizzazione aveva riportato nell'Outlook del mese scorso. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it