Diritti tv: Lega Calcio rescinde all'unanimità il contratto con Mediapro

Diritti tv: Lega Calcio rescinde all'unanimità il contratto con Mediapro

L'assemblea della Lega Calcio ha deciso all'unanmità di rescindere il contratto con Mediapro, l'intermediario spagnolo che si era aggiudicato i diritti televisivi della sere A per il triennio 2018-2021. La delibera dell’assemblea è stata approvata con 17 voti su 17, gli altri 3 club della Serie A non partecipano più ai lavori assembleari dopo la retrocessione, mentre le 3 squadre che dalla Serie B saliranno nel massimo campionato di calcio nella prossima stagione ancora non hanno fatto capolino in Lega. Adesso Mediapro ha 7 giorni di tempo per presentare la fideussione da 1,2 miliardi di euro per non vedere risolto il contratto con cui lo scorso 5 febbraio si era aggiudicata i diritti televisivi per il prossimo triennio.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it