This site uses cookies to ensure that we deliver you the best user experience. By continuing to browse the site you are agreeing to our use of cookies. For more information please see our COOKIE POLICY.

Dell'Utri: sciopero della fame e della terapia dopo il 'no' a sospensione pena 

"Preso atto della sentenza con cui il tribunale di sorveglianza decide di lasciarmi morire in carcere ho deciso di farlo di mia volontà adottando da oggi lo sciopero della terapia e del vitto". Lo dichiara l'ex senatore Pdl Marcello Dell'Utri agli avvocati Alessandro De Federicis e Simona Filippi che sono andati a trovarlo nel carcere di Rebibbia dopo la decisione del tribunale di negare la sospensione della pena per gravi motivi di salute. Dell'Utri sta scontando una pena a 7 anni di reclusione per concorso esterno in associazione di stampo mafioso.

Vai all'articolo…