Dalai  Lama a Palermo, Paesi accolgano i migranti e se ne prendano cura

Dalai  Lama a Palermo, Paesi accolgano i migranti e se ne prendano cura
 
 Anche i migranti "sono l'oggetto della nostra compassione. Non bisogna discriminarli, ma accoglierli, in quanto fratelli che stanno affrontando un periodo di grande difficolta' cui va dato un rifugio temporaneo". E' l'appello del Dalai Lama, oggi a Palermo dove e' tornato dopo 21 anni. Per Tenzin Gyatso, leader spirituale del Tibet e Premio Nobel per la Pace, oggi a Teatro Massimo per conferenza sull'Educazione alla Gioia, le nazioni che ospitano "devono offrire subito istruzione ai bambini, addestramento al lavoro per gli adulti. Proprio per dare loro gli strumenti per ricominciare nei loro luoghi, favorendo la pace e il benessere".


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it