Comunali: C.destra strappa Catania e Treviso, C.sinistra conferma Brescia

Va a rilento lo spoglio per il primo turno delle elezioni comunali 2018. Alle 6 del mattino le uniche certezze sono la riconferma del sindaco di centrosinistra di Brescia Enrico Del Bono e Treviso strappata dal centrodestra al centrosinistra. Più che probabile la vittoria al primo turno del centrodestra a Catania (il sindaco uscente di centrosinistra Bianco ha gia' concesso la vittoria al suo avversario).
   A Vicenza potrebbe essere decisiva la desistenza di M5s che non ha presentato liste: il candidato del centrodestra Rucco e' al 50,8% quando restano da scrutinare 11 sezioni su 112.  Ballottaggi tra centrodestra e centrosinistra si profilano a Sondrio, Massa, Pisa, Siena, Ancona, Teramo, Brindisi. Un ballottaggio tra centrosinistra e M5s si profila ad Avellino. Tra centrodestra e M5s a Terni.
   A Barletta e Siracusa il centrodestra potrebbe vincere al primo turno. A Trapani e' nettamente in testa Tranchida sostenuto da liste civiche. A Ragusa il ballottaggio potrebbe riguardare FdI e M5s. A Viterbo e Messina centrodestra e civiche. A Imperia il ballottaggio potrebbe essere tra Claudio Scajola e il centrodestra.
   Per quanto riguarda i municipi 3 e 8 di Roma, il Movimento 5 Stelle rimane a bocca asciutta. Alla Garbatella vince il centrosinistra al primo turno. A Montesacro sara' ballottaggio tra centrosinistra e centrodestra. Nei comuni non capoluogo a Imola sara' ballottaggio tra centrosinistra e M5s. A Ivrea e Iglesias tra centrosinistra e centrodestra. Nel borgo terremotato di Ussita e' stato eletto con 165 voti Vincenzo Marini. Vittorio Sgarbi e' il nuovo sindaco di Sutri nel viterbese.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it