Coltellate tra badanti cingalesi, un ferito grave e un arresto

Un cingalese 53 enne è stato arrestato dai carabinieri la scorsa notte a Milano per tentato omicidio: ubriaco dopo un diverbio ha accoltellato un connazionale che lavorava assieme a lui come badante in casa di un anziano. È accaduto poco prima delle 2 in un appartamento di via Dall'Ongaro: i carabinieri della pattuglia mobile di zona della Compagnia Porta Monforte sono stati chiamati dai vicini che sentivano strani rumori e con i colleghi del Radiomobile sono intervenuti nell'abitazione al terzo piano dov'era avvenuta una lite tra i due badanti, entrambi cittadini dello Sri Lanka. La vititma, 48enne, ha riportato ferite da arma da taglio all'addome ed è stata trasportata in codice rosso al Policlinico. Sottoposto ad un intervento chirurgico, l'uomo è tuttora in pericolo di vita. L'aggressore, 53enne, al momento dell'intervento dei militari era in casa ed era ubriaco: dopo gli accertamenti è stato arrestato per tentato omicidio e portato a San Vittore. L’anziano assistito dai, allettato e in condizioni di salute critiche, non ha assistito alla lite. L'arma, un grosso coltello, è stata trovata sotto il materasso di una camera da letto. I motivi della discussione non sono ancora stati accertati, ma si tratta verosimilmente di futili motivi uniti all'abuso di alcol da parte dell'aggressore. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it