Catalogna: Puigdemont rinuncia e designa il detenuto Sanchez

Catalogna: Puigdemont rinuncia e designa il detenuto Sanchez
 LLUIS GENE / AFP
 Carles Puigdemont

L'ex presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, ha rinunciato "provvisoriamente" a ricandidarsi alla guida del governo regionale e per superare l'impasse che ha visto, dalle elezioni del 21 dicembre scorso, la Catalogna governata da Madrid, ha suggerito la nomina del numero due della sua lista JxCa, Jordi Sànchez. Ma Sànchez è in carcere, in detenzione preventiva, assieme ad altri 7 ex assessori con le accuse di "sedizione e ribellione". Lo stesso Puigdemont, ​scappato in Belgio con altri 4 suoi ex assessori per sottrarsi al mandato di cattura spagnolo dopo la dichiarazione unilaterale di indipendenza del 27 ottobre scorso, ha dato notizia della sua rinuncia in un video diffuso sui social media. Il fatto che Sànchez sia detenuto non è una via d'uscita immediata dall'impasse, dato che per assumere le funzioni di presidente della Catalogna dovrebbe essere scarcerato. Potrebbe aprirsi dunque un nuovo braccio di ferro con il governo centrale spagnolo. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it