Assalto ad un giornale locale negli Usa, almeno 5 morti

Fermata una persona. Un reporter della Capital Gazette, giornale di Annapolis, nel Meryland, ha raccontato l'assalto dall'interno del giornale, durante la sparatoria. Il cordoglio di Trump

Assalto ad un giornale locale negli Usa, almeno 5 morti

Diverse persone state colpite nella sede del Capital Gazette, giornale locale di Annapolis, nel Maryland. Il bilancio è di cinque morti e diversi feriti. Una persona è stata presa in custodia per la sparatoria al giornale. Si ritiene sia l'attentatore anche se la polizia per ora non conferma ufficialmente.

Le notizie di quanto stava accadendo sono arrivate in tempo reale da un giornalista presente nella redazione della Capital Gazette, controllato dal Baltimore Sun. Phil Davis, reporter della testata che ha una tiratura giornaliera di circa 30.000 copie, ha riferito che diverse persone sono state raggiunte dai colpi sparati dall'attentatore. Le forze dell'ordine sono accorse anche nella sede del Sun ma hanno escluso minacce al momento. Il sito purtroppo non è raggiungibile in Europa a causa della normativa Gdpr. 

Cordoglio per le vittime della sparatoria al quotidiano di Annapolis Capital Gazzette è stato espresso dal presidente americano Donald Trump su Twitter. "Prima di partire dal Wisconsin, sono stato informato sulla sparatoria alla Capital Gazzette di Annapolis, Maryland. I miei pensieri e le mie preghiere sono con le vittime e le loro famiglie. Grazie a tutti i primi soccorritori che sono attualmente sulla scena". 

Intanto il dipartimento di polizia di New York ha dispiegato i suoi agenti negli edifici che ospitano le principali testate giornalistiche della città dopo la sparatoria di Annapolis. Lo ha confermato un portavoce della polizia di New York precisando che si tratta di una misura precauzionale. La Cnn ha riferito che l'attentatore di Annapolis, tratto in arresto, indossava qualcosa che potrebbe essere stato esplosivo.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it