Bossi contro Salvini: un imbroglio togliere "Nord" dal simbolo della Lega

Bossi contro Salvini: un imbroglio togliere "Nord" dal simbolo della Lega

Umberto Bossi boccia senza appello la decisione di Matteo Salvini di presentarsi alle politiche col simbolo Lega, senza 'Nord'. "Lui pensa di prendere più voti se toglie la parola 'Nord' e invece non è vero", dice il fondatore del Carroccio all'AGI. "Anzi, c'è il rischio grosso di perdere voti al Nord", aggiunge. "Il nome rimane Lega Nord, cambia solo il simbolo: è come se facesse un imbroglio", continua, ma un imbroglio "dannoso perché innesca un processo anti-identitario che può allontanare la gente al Nord".

Ma perché fare questo cambiamento ora dopo i referendum per l'autonomia di Lombardia e Veneto? "Si vede che i referendum non gli piacevano - risponde -. Salvini vuol diventare premier; cosa che non succederà mai". Lascerà il Movimento? "Per adesso tengo duro - assicura -. Ma per me la Lega è sempre stato uno strumento per liberare il Nord, se non lo è piu' vedrò cosa fare. Prima Salvini non mi fa parlare a Pontida, poi toglie 'nord' e dice 'È così', chi non ci sta è fuori': mi sembrano tutti segnali a me, Salvini gradirebbe che me ne andassi".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it