Battisti intervistato dalla tv brasiliana, "illegale rimandarmi in Italia"

Cesare Battisti, l'ex terrorista condannato a 4 ergastoli in Italia, sostiene di sentirsi sicuro in Brasile ed esclude una sua estradizione. "Il decreto Lula non può essere revocato, dopo cinque anni non può essere revocato. Rimandarmi in Italia è illegale", ha affermato in un'intervista alla televisione brasiliana Tv Tribuna. "Non stavo fuggendo, non ho motivo di lasciare il Brasile, è l'unico Paese in cui sono protetto e in Bolivia non conosco nessuno", ha aggiunto Battisti, che sul suo status per la legge brasiliana ha sostenuto: "Non è vero che non posso lasciare il Paese. Non sono un rifugiato, sono un immigrato con un visto permanente, posso viaggiare all'estero ogni volta che voglio".


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.