Banca Etruria: Visco, Renzi mi chiese di Popolare Vicenza e io non risposi

Il governatore di Bankitalia parla di Banca Etruria in commissione d'inchiesta e fa il nome dell'ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che gli chiese informazioni sull'aggregazione tra la banca toscana e la Popolare di Vicenza. "Nel primo incontro si parlò di boyscout, nel secondo si parlò di economia e questioni internazionali e nel terzo incontro a Chigi con Padoan e Delrio parlammo di economia italiana e mondiale e poi lui (Matteo Renzi ndr) chiese perché la Popolare di Vicenza si voleva comprare questi di Arezzo, io non risposi", ha detto Visco, che ha sottolineato: "Non ho mai parlato, eccetto che con il ministro dell'Economia, di questioni relative alla vigilanza. La vigilanza di Bankitalia è una questione che può essere trattata ai sensi del Testo unico bancario solo con il ministro".  Il governatore ha poi affermato:"Ho avuto rapporti di collaborazione pienissimi con il governo Berlusconi, Monti, Letta, Renzi e Gentiloni. Nei miei colloqui con i presidenti del Consiglio, non c'è mai stato uno screzio, sempre ampia condivisione". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it