Afghanistan: attentato a ministero Kabul, 12 morti e 31 feriti

Almeno 12 persone sono morte e altre 31 sono rimaste ferite in un attentato suicida all'ingresso del ministero dello Sviluppo e recupero rurale in un sobborgo della capitale afghana, Kabul. I dipendenti del ministero stavano lasciando l'edificio per l'uscita anticipata per il Ramadan quando l'attentatore si è fatto saltare in aria in mezzo alla folla, ha spiegato il portavoce Faridoon Azhand: "Purtroppo abbiamo perso alcuni colleghi", ha riferito. 
    Nessuna rivendicazione è arrivata finora: sabato scorso i talebani avevano annunciato per la prima volta dal 2001 un cessate il fuoco di tre giorni in occasione della festa di Eid al-Fitr che segna la fine del mese islamico sacro. La festa comincia la sera di giovedì 14 ma non è chiaro da quando verrà attuata. I miliziani avevano specificato che la tregua non comprendeva gli "occupanti stranieri" e che, in caso di attacco, avrebbero risposto con forza.
    Due giorni prima, giovedì, era stato il presidente afghano, Ashraf Ghani, ad annunciare una tregua di una settimana. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it