A monsignor Galantino le 'chiavi' della cassaforte vaticana

A monsignor Galantino le 'chiavi' della cassaforte vaticana

 

Papa Francesco ha nominato il vescovo Nunzio Galantino nuovo presidente dell'Apsa, la "cassaforte" della Santa Sede. L'organismo fu creato per gestire beni e fondi trasmessi nel 1929 dal Regno d'Italia al Papa per indennizzarlo di quanto perso con le leggi emanate dopo la presa di Porta Pia. Accordo frutto dei Patti Lateranensi. Oggi rappresenta la tesoreria della Santa Sede e finanzia in pratica tutte le attività del governo centrale della Chiesa Cattolica. Galantino ha 69 anni ed è vescovo dal 9 dicembre 2011 quando Papa Benedetto XVI lo nominò vescovo di Cassano allo Ionio. Galantino ha ricevuto la consacrazione episcopale il 25 febbraio 2012 nella cattedrale di Cerignola dal cardinale Angelo Bagnasco, allora presidente della Cei. Il 28 dicembre 2013 Papa Francesco lo ha nominato segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, lasciandolo per un anno anche vescovo residenziale. La promozione di oggi se l'è guadagnata gestendo la Cei con carisma e autorevolezza.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it