4 Novembre:  Mattarella , coltivare la memoria è un dovere per la pace

"Coltivare la loro memoria significa comprendere l'inestimabile ricchezza morale che ci hanno trasmesso e rappresenta, per tutti noi, lo stimolo più profondo e autentico per adempiere ai nostri doveri di cittadini d'Italia e d'Europa, che credono nella solidarietà e nella convivenza pacifica fra i popoli". Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 4 novembre, Giorno dell'unità nazionale e Giornata delle Forze armate. Nel suo messaggio il capo dello Stato sottolinea: "In questo giorno, in cui ricordiamo la conseguita completa unità d'Italia e rendiamo onore alle Forze armate, rivolgo il mio pensiero commosso a tutti coloro che si sono sacrificati sull'altare della patria e della nostra libertà, per l'edificazione di uno Stato democratico ed unito".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it