Cosa voteranno i giovani alle prossime elezioni? Un'indagine per SkyTg24

Il Movimento 5 stelle è il partito che raccoglie più preferenze. Il centro-destra insieme arriva al 33%. Dati meno confortanti per il Partito democratico

Cosa voteranno i giovani alle prossime elezioni? Un'indagine per SkyTg24

Dall’indagine di Quorum/YouTrend per SkyTg24 sui giovani alla loro prima esperienza elettorale emerge che il Movimento 5 stelle è la prima forza politica tra questi, con l’intenzione di voto pari al 31% alla Camera e al 35% al Senato.

La coalizione di centro-destra arriva al 33% alla Camera e al 34% al Senato, ma le singole liste sono ancora distanti dal dato registrato per i 5 Stelle: Forza Italia raggiunge il 15% alla Camera e il 19% al Senato, la Lega il 14% alla Camera e l’11% al Senato.

I dati sono meno confortanti a sinistra: il Partito democratico raccoglie tra i giovani il 21% dei consensi alla Camera e il 17% al Senato. La coalizione di centro-sinistra, nel complesso, raggiunge il 26% alla Camera e il 21% al Senato. Sono ancora indecisi sulla scelta di voto il 16% dei giovani per la Camera, e lo stesso dato si registra per il Senato. Ben più alta l’astensione, che arriva al 40% alla Camera e al 36% al Senato.

Lavoro e istruzione sono i temi più sentiti tra i giovani elettori della Camera, rispettivamente per il 69% e il 60%, a seguire tasse, sicurezza e riduzione dei costi della politica (59%). Per gli elettori del Senato il lavoro si conferma il primo tema di interesse (70%), seguito dalla riduzione dei costi della politica (62%) e dalle tasse (60%).

Il centro-destra è la forza che risulta più credibile nel parlare di lavoro (34% Camera, 36% Senato), di immigrazione (36% Camera, 46% Senato) e di sicurezza (39% Camera, 44% Senato), mentre al Movimento 5 Stelle è associata maggiore credibilità sui temi tasse (33% Camera, 36% Senato), istruzione (28% Camera, 37% Senato) e costi della politica (41% Camera, 45% Senato).

Solo sul tema dei diritti civili, per gli elettori della Camera, il centro-sinistra è la forza più credibile (30%), superata al Senato dal centro-destra (35%).



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it