Energico e innovatore, Al Bano Carrisi. Lo dice la sua grafia

La direzione del rigo ascendente ci mostra, ancora oggi, il suo desiderio di innovazione e di miglioramento. Il taglio sopraelevato ed esteso verso destra della lettera t, in corsivo minuscolo, ci indica che Al Bano non ama sottostare a nessuno

al bano firma profilo grafoligico

Rosso intenso, dal profumo speziato, dal gusto avvolgente e secco, che si apre anche alla bellezza delle sfumature del corallo, dall’aroma floreale e fruttato, dal sapore intenso e fresco, in cui Al Bano fa rinascere ogni giorno, nelle note robuste dei suoi pregiati vini, la storia di suo padre, di Don Carmelo Carrisi.

Con la sua voce e fra i caratteri della scrittura, Al Bano ci racconta la sua storia.

Don Carmelo è stato il suo battistrada, la figura normativa per eccellenza, che gli ha conferito quella forza mista a rabbia e a sfida, che gli ha consentito di partire, per poi ritornare con successo, alla terra di suo padre, come si evince dall’ampio margine sinistro e dalla forza e dal carattere che viene espresso nella disposizione spaziale delle masse grafiche. Il tratto scrittorio esprime un vigore intenso e carico di una grande energia, che deve necessariamente liberare, fra impegno e determinazione, fra sudore e fatica quotidiana.

Al Bano Carrisi è un uomo profondo, che non si ferma mai alle apparenze; spesso si fa guidare dal proprio istinto, e poche volte sbaglia diagnosi! Scava nelle profondità, cercando le proprie radici, per ritrovarsi e per non perdere la direzione, come ci rivela la media grandezza di calibro, in cui buon senso ed equilibrio, lo abitano nella maggior parte delle proprie azioni-intenzioni. Ma è nelle note di un suo pregiato vino, dal colore rosso intenso, dal profumo di confettura di prugne, caffè e cioccolato, dal gusto avvolgente e asciutto, che Al Bano s’indentifica e si rivela, esprimendo quella forza particolare e variegata, incisiva e vincente, quella marcia in più che lo rende unico ed inimitabile.

La direzione del rigo ascendente ci mostra, ancora oggi, il suo desiderio di innovazione e di miglioramento. Il taglio sopraelevato ed esteso verso destra della lettera t, in corsivo minuscolo, ci indica che Al Bano non ama sottostare a nessuno e, di certo, quando è in notevole disaccordo, non le manda a dire! Nel proprio DNA grafico non si rileva per nulla l’indole di un terrorista, o di colui che possa in alcun modo attentare alla sicurezza nazionale di paesi stranieri, come ha asserito recentemente l’Ucraina! Al Bano ogni giorno, con la sua storia pregiata, ritorna alla terra di suo padre, alla terra di Don Carmelo e della famiglia Carrisi.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it