Quel piccolo gesto di prevenzione che aiuta la salute sessuale maschile

Il tumore al testicolo colpisce infatti gli uomini tra i 15 e i 45 anni e negli ultimi anni ha registrato un aumento del 12% con un incremento stimato del 30% entro il 2025

prevenzione sessuale maschile
Afp

La prevenzione della salute sessuale maschile passa attraverso la palpazione o l’autopalpazione dei testicoli. Un gesto semplice da realizzare che potrebbe salvare la vita a tante persone anche giovani. Il tumore al testicolo colpisce infatti gli uomini tra i 15 e i 45 anni e negli ultimi anni ha registrato un aumento del 12% con un incremento stimato del 30% entro il 2025. Per fortuna il suo tasso di mortalità è piuttosto basso, massimo il 20%, ma si potrebbe contenere ancora di più se riuscissimo a far passare un messaggio chiaro e preciso sulla necessità di fare prevenzione anche per l’uomo.

Purtroppo esiste ancora una mentalità su questo aspetto per cui ci si rivolge al medico solo quando ci si trova di fronte un sintomo, gli uomini pagano l’idea di una virilità indistruttibile da diversi punti di vista e quello della prevenzione della salute sessuale, nei suoi diversi aspetti, sta diventando più comune nella età avanzata, la prostata si sa deve essere tenuta sotto controllo, ma non riesce a passare ancora l’importanza dei controlli nell’età adolescenziale e adulta.

Sul sito si trova una ottima guida su come fare l’autopalpazione per individuare eventuali anomalie che successivamente il medico potrà verificare, conoscere il proprio corpo è un primo passo verso la salute.

Le donne sono da sempre più abituate a fare prevenzione, consultano il ginecologo sin dai primi rapporti sessuali, assumono contraccettivi, vengono seguite durante la gravidanza e poi arriva la menopausa con le sue modificazioni fisiologiche. L’uomo sembra esente dai controlli nelle diverse fasi di vita: da bambino ad adolescente c’è un vuoto di punti di riferimento, non più il pediatra non ancora l’andrologo. Ma proprio in questa fase si possono rilevare anomalie o patologie che potrebbero essere importanti successivamente per la fertilità, i rapporti sessuali e la salute in generale.

Da adulto ”se non ci sono problemi che ci vado a fare”, ed è solo con l’avanzare dell’età che la prostata reclama una certa attenzione!!  Le società scientifiche di andrologia, urologia, endocrinologia hanno nel tempo organizzato iniziative di prevenzione che hanno riscosso un grande interesse da parte della popolazione, queste iniziative si sono poi diradate e solo più recentemente in alcune regioni si sta tornando nelle scuole per sensibilizzare in questo senso.

Agli adulti rimane dottor Google: alcuni studi hanno, infatti, evidenziato l’importanza dell’informazione medica online. Nella ricerca di pareri e consigli sulla salute, genitori, uomini e ragazzi trovano la via facile per risolvere una difficoltà, ma sappiamo bene che online non si possono fare diagnosi e solo l’incontro di persona permette al medico di poter avviare il giusto approfondimento e trattamento per la situazione presentata. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.