Eccola la nuova casa del venture capital italiano

Il fondo per l'innovazione voluto da Luigi Di Maio dovrebbe partire entro la primavera. Intanto nel cuore di Roma su un palazzo della Cdp è comparso uno striscione con una scritta in maiuscoletto: "Stiamo lavorando alla sede del Fondo nazionale innovazione"

sede fondo italiano innovazione startup 
Arcangelo Rociola - AGI 

Dalle parti di via Molise pare si respiri aria da corsa contro il tempo. Da quanto trapela, al ministero dello Sviluppo economico si lavora sodo, 'h24', per far partire il Fondo nazionale innovazione, il veicolo di venture capital voluto dal ministro Luigi Di Maio, prima dell’estate.

Affinché il fondo parta serve ancora l’ok definitivo di Bankitalia, e l'ok di via Nazionale dovrebbe dare entro qualche settimana. Tempi tecnici per lo strumento finanziario che dovrebbe portare nelle casse delle imprese innovative italiane circa un miliardo di euro, due miliardi con il contributo dei privati stando alle previsioni più ottimistiche.

Intanto a Largo Santa Susanna, vicino la fermata metro di Repubblica a Roma, sulle impalcature di un palazzo in fase di manutenzione, è spuntato uno striscione bianco con scritta nera in maiuscoletto: “Stiamo lavorando alla sede del Fondo nazionale innovazione”.

Tutto lascia intendere che la sede dovrebbe essere quella lì, nel cuore di Roma, di fianco alla chiesa di Santa Maria della Vittoria che custodisce l’Estasi di Santa Teresa di Lorenzo Bernini.

 Il palazzo è quello dell’ex Ufficio geologico, costruito alla fine dell’800, vetrate in stile liberty e al suo interno una vasta collezione di minerali, scheletri, piante e legni fossili che dal 1995, anno in cui fu avviata una prima ristrutturazione, finirono inscatolati in un magazzino vicino la stazione Termini.

sede fondo italiano innovazione startup 
Arcangelo Rociola - AGI 
 

In tempi più recenti (2003) è stato acquistato Fintecna, poi dalla Cdp Immobiliare, interamente partecipata dal gruppo Cassa depositi e prestiti, che di fatto gestirà il fondo voluto dal ministero.

Intanto pietre antiche, fossili e piante disidratate se ne staranno alla larga dall’edificio. Al loro posto ci saranno uffici che porteranno ‘nuovo sangue’ alla filiera dell’innovazione italiana. Da un tempio del passato ad un luogo dove si cercherà di dare energia al futuro. E suona anche una bella metafora.

@arcangeloroc

sede fondo italiano innovazione startup 
Arcangelo Rociola - AGI
 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.