Il lato "oscuro" di Instagram

Da Facebook a Gmail, passando per Twitter e ora Instagram. La tendenza, soprattutto sugli smartphone, è quella di creare versioni "dark" e "oscure" che farebbero riposare di più gli occhi e permetterebbero alla batteria di durare di più 

instagram black versione notturna

Instagram si veste di nero. I sistemi operativi, iOS 13 e Android 10, secondo quanto riporta il sito specializzato The Next Web, potrebbero contenere una nuova opzione del social network di proprietà di Facebook e che riguarda l'user experience dei suoi utenti. Un colore nuovo, diverso, più introspettivo. Da usare soprattutto nelle ultime ore della giornata quando la luminosità eccessiva di uno schermo può disturbare sonno e umore. Una scelta, per la verità, in linea con i tempi visto che questa "modalità oscura" che sta prendendo sempre più piede sul web. 

In questo caso, almeno a quanto si apprende, l'opzione non è ancora disponibile per tutti ma è rilasciata ad un campione "beta" che ne sta studiando le peculiarità e i difetti. Il "dark mode" è una scelta volta a favorire la fruizione in orario notturno con maggiore sollievo per gli occhi. Si tratta di uno sfondo particolarmente scuro con scritte, pulsanti, loghi che diventano, ovviamente, di colore chiaro, preferibilmentebianco. La nuova veste sembra applicarsi inoltre ad ogni sezione dell'app, compresi i messaggi diretti e la parte dedicata alle dirette (IGTV).

Anche Facebook, come rivelato su Twitter qualche mese fa da Jane Manchun Wang, sta intraprendendo la stessa strada. Per ora, solo alcune parti dell'app della creatura di Zuckerberg pare però siano state rielaborate per supportare la Modalità oscura. 

 

Anche Huawei, infine, con EMUI 10, ha tra le sue maggiori novità questo particolare tema, che colorerà di nero anche le schermate delle applicazioni terze. E anche Google non si tira indietro con la trasformazione "nera" della versione mobile di Gmail, con tanto di presentazione sul blog ufficiale, ora disponibile per gli utenti che usano Android o iOS. Secondo Mountain View questa nuova versione prolunga anche la durata della batteria visto che i "pixel" scuri necessiterebbero di meno energia rispetto ai loro colleghi più chiari. Non una novità, quella del passaggio al lato oscuro del web, per il colosso californiano visto che già il browser Chrome dispone di questa opzione. 

Tra i social, infine, questa scelta era già stata portata avanti da Twitter, il cui design era già cambiato mesi fa permettendo il passaggio da un tema normale a uno più "dark". 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it