Ecco la prima foto di Rami Malek nei panni di Freddie Mercury 

Il film uscirà a dicembre 2018, ma intanto comincia l'attesa. E le prime immagini di un film già attesissimo 

Ecco la prima foto di Rami Malek nei panni di Freddie Mercury 
 (Twitter)
I fan di Freddie Mercury, anche quelli più scettici, dovranno aspettare il mese di dicembre del 2018 per vedere il film-biografico che racconterà un frammento della storia del front-man dei Queen. Ma su twitter, in esclusiva, Entertainment Week ha pubblicato la prima foto di Rami Malek nei panni del "mito". L'immagine è stata rilasciata martedì 5 settembre, giorno del 71esimo anniversario della nascita di Mercury. 
  
 

 Bohemian Rapsodhy 

La pellicola, che uscirà il giorno di Natale riprendendo nel titolo una delle canzoni più famose dei Queen, ripercorre 15 anni di carriera della band. Dal 1970, data dell'inizio della collaborazione tra Freddie Mercury, Brian May e Roger Taylor, al 1985, anno dell'indimenticabile performance sul palco del Live Aid. Si conclude, cioè, sei anni prima della morte del cantante causata da complicazioni dovute alla malattia che lo aveva colpito qualche anno prima: l'AIDS. Il regista è Bryan Singer che a Hollywood è diventato famoso per aver portato sui grandi schermi film come I soliti Sospetti e L'Allievo e, negli ultimi anni, i vari capitoli della saga degli X-Men. Con Freddie Mercury, però l'impresa sarà ardua: "Non racconteremo i misteri e le vicende oscure che girano intorno alla sua figura ma lo onoreremo e racconteremo quello che è stato detto e fatto in quegli anni. Sarà una celebrazione". La promessa è chiara: non sarà una biografia tradizionale.

 

Come diventare Freddie Mercury

La sfida che aspetta Malek è complicatissima. Il giovane attore, che ha conquistato Hollywood grazie alla serie tv "Mr.Robot", dovrà riuscire a trasformarsi in una delle icone più note e riconoscibili del panorama musicale mondiale. Non solo per il look, per le movenze, per le idee e il modo di raccontare e raccontarsi, ma anche per la voce, unica e inimitabile. In fase di montaggio verranno utilizzate entrambe le voci: quella di Malek e quella di Mercury. Per ora è lo stesso protagonista a confidare le prime sensazioni provate durante questa metamorfosi: "Se riesci ad aprire gli occhi e a vedere una persona completamente diversa da te che ti osserva nello specchio allora capisci che stai lavorando bene". Basterà per vincere la preoccupazione dei fan? 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it