Diario di bordo. Renzi a ruota libera, poi la cronaca

Diario di bordo. Renzi a ruota libera, poi la cronaca
Foto: Rtl 
Matteo Renzi ospite a Rtl 

Banche con il voto di fiducia della Camera sul decreto per le due venete, Renzi che dopo l’anticipo delle ‘pillole’ presenta ufficialmente il suo libro ‘Avanti’ al Maxxi, Russiagate con i ‘dolori’ per  Donald jr difeso a spada tratta da Trump senior, i migranti con la trilaterale Gentiloni-Merkel-Macron a Trieste si spera per ‘battezzare’ le modifiche all’operazione Triton, e infine l’ondata di incendi stagionali che questa’anno, con l’ondata di caldo record, sono più preoccupanti e devastanti.

Sono queste le notizie su cui è andata la nostra attenzione nella riunione del mattino e che avranno, secondo noi, particolare attenzione mediatica di questo mercoledì di luglio. Una giornata che si presenta politicamente densa di appuntamenti. Con il segretario Pd ‘scatenato’ nel promuovere la sua ultima opera letteraria: c’e’ attesa per i passaggi, ancora inediti, dedicati alla rottura con Letta e al tema delle banche. Nell’arco della giornata, in diverse iniziative, pubbliche parleranno  anche Prodi (Napoli) e Franceschini (Roma) che già nei giorni scorsi hanno esternato perplessità sulla strada intrapresa dal leader dem.  

Mentre il ministro Orlando insieme a Napolitano saranno al Ministero della giustizia per intitolare la Sala Rossa allo scomparso consigliere del Quirinale Loris D’Ambrosio. Vedremo se saranno lanciati altri messaggi all’indirizzo dell’inquilino di largo del Nazareno. Si è facili profeti nel prevedere, comunque, un forte scontro alla Camera sul voto di fiducia per il dl banche. Grillo già ieri ha esacerbato  i toni dello scontro dando il via alla battaglia parlamentare. La prima chiama del voto è in programma per le 14:25. Occhi puntati sul comportamento di Mdp in Aula. I fuoriusciti dal Pd continuano a bombardarlo di critiche e non escludono strappi nel voto di oggi che segnerebbero un ulteriore deterioramento del rapporto con conseguenti ripercussioni sullo stato di salute del Governo. Il tutto con l’assemblea di Abi con gli interventi di Patuelli, Visco e Padoan.

Sui migranti trilaterale triestina a parte Il 5 stelle Di Maio a Bruxelles incontra il direttore di Frontex. Per gli esteri, a parte il Russiagate per il quale torna a soffiare forte il vento dell’impeachment, fa discutere la sortita del ministro della difesa  Pinotti  che dagli Usa impegna l’Italia dichiarandola pronta ad un maggior impegno in Siria, in particolare a Mosul e Raqqa, “se cambiano le condizioni politiche”. Tornando in Italia dal ministro dell’ Ambiente Galletti, all'assemblea annuale dell'Anbi, ci si attende parole di operosa saggezza sull’emergenza incendi si spera soprattutto in tema di prevenzione.