VENEZIA SI PREPARA ALL'EXPO 2010

VENEZIA SI PREPARA ALL'EXPO 2010

Abbiamo intervistato l'Onorevole Laura Fincato,  Assessore alla pianificazione strategica e all'ambiente con delega Lavori Pubblici della terraferma per il Comune di Venezia

Onorevole, ci racconta quale sarà il ruolo di Venezia all'Expo di Shanghai?

Il tema dell'Expo, com'è noto, è "Better City- Better Life": Venezia, insieme a Milano e Bologna, sarà una delle città italiane che parteciperà al padiglione Best Practice, che unisce il meglio delle città mondiali. Abbiamo presentato la candidatura tre anni fa, e siamo stati selezionati in base a una serie di casi che rispecchiano quanto abbiamo fatto in città, dal Centro Storico ai laboratori per l'utilizzo Mose, dall' Isola di San Servolo - che ospita la Venice International University - a Porto Marghera. Realizzeremo uno stand interno al padiglione che occuperà 500 metri quadri e ospiterà una "terrazza veneziana", e illustrerà i risultati raggiunti in una città così peculiare anche tramite mostre e filmati. Non vogliamo dare un'immagine oleografica di Venezia, ma mostrare le sue eccellenze e quelle di tutto il Veneto.

Qual è il vostro budget?

2 milioni di euro, raccolti tramite un board che si è già costituito e raccoglie Comune, Provincia, Regione, ma anche l'Associazione Industriali, la Camera di Commercio e la Cassa di Risparmio. Lo stesso board sarà responsabile per la nostra presenza all'Expo di Milano.

A quali obiettivi puntate?

A organizzare, ad esempio, in collaborazione con le associazioni di rappresentanza, cinque missioni di ordine economico, in settori che vanno dalla logistica e portualità al manifatturiero, fino alla cultura. Vogliamo aiutare i sottoscrittori tramite una serie di incontri con gli imprenditori cinesi. Sul fronte del turismo, poi, puntiamo ad ottenere un collegamento aereo diretto tra l'aeroporto di Shanghai e quello di Venezia, che porterà più visitatori cinesi, ma anche più imprenditori interessati al Veneto.

Se dovesse descrivere con un aggettivo la vostra presenza al padiglione?

Un aggettivo non è sufficiente: vogliamo dare una grande prova di sistema, che coinvolga ogni articolazione del sistema veneto, dall'impresa alla cultura. Ad esempio gli studenti di Cà Foscari, la prima università italiana a istituire i corsi di Lingue Orientali, potranno trascorrere sei mesi di stage presso il padiglione. 

Antonio Talia