NEL SEGNO DEL DRAGONE

di Andrea Marcelloni*

 

Nel segno del dragone
Paolo Lunghi
Ibiskos Ulivieri, 2012
€ 13,00

 

Roma, 26 lug. - Quando ero in Cina a studiare, troppi anni fa, mi trovavo nella Città di Nanchino, capoluogo della regione del Jiangsu. Dato che non molto lontano si trovavano le splendide città di Suzhou e di Hangzhou, oltre alla futuristica Shanghai, mi capitava non di rado di andare a passare uno o due giorni di vacanza in queste località. Sicuramente il ricordo che mi ha lasciato Hangzhou – forse perché è quella che ho visitato di meno – è ancora molto forte e vivido.

 

Quando ho sfogliato per la prima volta "Nel segno del dragone", uscito a fine 2012 per Ibiskos Ulivieri, mi sono sentito come preso per mano e condotto in un viaggio attraverso l'Asia e la Cina fino ad arrivare proprio ad Hangzhou, capitale della provincia dello Zhejiang.

 

Questo viaggio lo ha percorso l'autore del libro Paolo Lunghi, che prendendo spunto dall'iniziativa di cento pittori italiani che hanno partecipato al progetto "Seguendo il cammino di Marco Polo", ci racconta la storia di questa città antica, con i suoi monumenti, odori, sapori, piatti tipici e che oggi, come tutta la Cina, è sempre più proiettata verso il futuro.

 

Il libro è strutturato in quattordici capitoli alternati da schizzi realizzati dai pittori del progetto "Seguendo il cammino di Marco Polo", e si sviluppa in un viaggio che partendo da Empoli, città natale dell'autore dove forte è la presenza cinese, arriva ad Hangzhou, la "Venezia d'oriente", l'antica Quisai, dove troneggia la statua di Marco Polo.

 

SI tratta di un viaggio tra passato e futuro, un viaggio nella storia e nella memoria, dove l'arte e la cultura possono e devono essere considerate "strumento" di sviluppo sociale, commerciale e d'integrazione tra cinesi ed italiani.
Vi aspetto in libreria.

 

L'autore

 

Paolo Lunghi (1959), maestro d'arte, pittore e giornalista, creativo ed esperto di comunicazione. Si occupa di ambiente e sviluppo del territorio, collabora con numerose riviste. Sempre per Ibiskos Ulivieri ha pubblicato “Via etere” (2007) e “Vivere con frequenza” (2011).

 

*Andrea Marcelloni, sinologo, è il proprietario di Orientalia, la libreria di Roma specializzata in orientalistica. Si trova in via Cairoli, 63, nel cuore dell'Esquilino. Ogni settimana Andrea Marcelloni offrirà ai nostri lettori spunti di lettura.

 

© Riproduzione riservata