HE LINXIA, NOTO EDITORE ARRESTATO PER CORRUZIONE

Traduzione a cura di Giovanna Tescione

 

Due nuovi arresti nel mondo della cultura cinese. Segnali preoccupanti del crescente giro di vite sulle voci critiche al Partito. Pubblichiamo la traduzione di un articolo apparso su Caixin sui casi He Linxia e Li Xiaoying dal titolo "Noto editore arrestato con l'accusa di corruzione".

 

(Caixin) Roma, 3 giu. – La polizia ha arrestato con l'accusa di corruzione un noto editore nella provincia meridionale del Guangxi. A riferirlo l'ufficio locale del procuratore in una dichiarazione rilasciata il 22 maggio scorso. Si tratta di He Linxia, ex presidente del Guangxi Normal University Press Group, azienda appoggiata dal governo, arrestato 3 giorni dopo l'arresto del general manager del Guangxi Xinhua Book Store Group, Li Xiaoyong, accusato dal tribunale regionale di aver preso 6.75 milioni di yuan in tangenti e condannato ad 11 anni di carcere. Secondo quanto si legge dai documenti del tribunale relativi al processo di Li, quest'ultimo aveva fondato una casa editrice privata in collaborazione con il Guangxi Normal University Press Group guidato da He e sempre secondo quanto si evince dai documenti del tribunale, Li avrebbe accettato tangenti, tra contanti e regali, da un fornitore privato tra il 2011 e il 2014, quando ricopriva la carica di presidente della Guangxi Education Publishing House Co.

 

Secondo l'accusa, Li aveva negoziato un accordo che avrebbe permesso a questo fornito di acquistare un pacchetto azionario nella casa editrice che aveva fondato insieme all'azienda di He nel 2010, aiutando poi questo grossista ad accaparrarsi contratti vantaggiosi per la fornitura di liberi di testo alle scuole della provincia. Non è chiaro tuttavia se l'arresto di He sia legato alle accuse presentate contro Li. He, 58 anni, era editore presso il gruppo Guangxi Normal University Press, prima di essere nominato presidente nel 2008. Secondo un rapporto pubblicato nel 2015 dall'Amministrazione statale per la Stampa, editoria, radio, cinema e televisione, in sette anni ha trasformato una piccola azienda associata alla Guangxi Normal University di Guilin nella sesta più grande casa editrice del Paese in termini patrimoniali.

 

Secondo i libri finanziari dell'azienda, che vanta un'ampia scelta di titoli su tematiche quali legge, politica, storia moderna della Cina, nel 2015 ha fatturato 1 miliardo di yuan. He è stato proclamato "editore dell'anno" a gennaio scorso durante una cerimonia appoggiata dal governo.  Non è chiaro quando He abbia lasciato il suo incarico. Secondo i media locali, il vice di He, Zhang Yibin, ha partecipato ad aprile alla presentazione di un libro a Nanning, capitale della provincia, dove si è presentato quale nuovo presidente dell'azienda. He è stato visto in pubblico per l'ultima volta il 9 gennaio scorso ad un forum del settore che si è tenuto a Pechino.

 

03 MAGGIO 2016

 

@Riproduzione riservata