396milioni spesi solo nel 2017. Il boom del calcio cinese, spiegato con i numeri

Il campionato cinese è quinto al mondo per spesa. Subito sotto la Serie A

396milioni spesi solo nel 2017. Il boom del calcio cinese, spiegato con i numeri
La Cina rompe i record di spesa per i campioni stranieri del calcio nonostante l’imposizione di un tetto agli ingaggi e ai trasferimenti di denaro all’estero per assoldare i campioni stranieri tra le fila dei club della Super League, la serie A cinese. Dall’inizio del 2017, i club cinesi hanno speso 396 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni dei campioni stranieri, superando le cifre della Premier League britannica, nonostante l’Amministrazione Generale dello Sport di Pechino abbia annunciato il taglio alle spese folli, nei primi giorni del 2017, per non togliere spazio ai calciatori cinesi. 
 

Oscar, Tevez e Rooney, Shanghai seduce i fuoriclasse

Le prime settimane dell’anno hanno segnato una crescita degli ingaggi della Super League, alcuni dei quali hanno destato molte perplessità tra i tecnici dei campionati europei. 
  • Il trequartista brasiliano Oscar ha lasciato il Chelsea per lo Shanghai Sipg per circa sessanta milioni di sterline (507,3 milioni di yuan, pari a 69,4 milioni di euro) e oggi guadagnerebbe 446mila euro alla settimana.
     
  • Ancora maggiore l’ingaggio per un altro fuoriclasse, il trentaduenne Carlos Tevez, che guadagna 730 mila euro alla settimana, per un totale di 38 milioni di euro netti a stagione, dopo il passaggio a un’altra squadra di Shanghai, lo Shenhua (un goal su rigore e due assist all’esordio nella vittoria per 4-0 contro il Jiangsu Suning). 
     
  • Gli ingaggi faraonici della Cina fanno gola anche a un altro fuoriclasse del calcio britannico, Wayne Rooney, che starebbe meditando su un finale di carriera in Cina, dopo che il suo agente era arrivato nel gigante asiatico a sondare il terreno a fine gennaio.

Cina rimonta la classifica dei campionati con più fuoriclasse 

La lista degli arrivi nel campionato cinese è ancora lunga e gli acquisiti dei fuoriclasse stranieri erano cominciati già da prima: secondo il Transfer Matching System Report della Fifa, che monitora le spese dei club di calcio mondiali, le squadre cinesi della Super League hanno speso 451,3 milioni di dollari nel 2016 per assicurarsi i grandi campioni, arrivando al quinto posto a livello mondiale (dal ventesimo, raggiunto nel 2015) dietro:
  • Premier League
  • Bundesliga tedesca
  • Liga spagnola
  • Serie A italiana

 

Cifre ufficiali ribassate, la denuncia di Football Leaks

Le cifre degli ingaggi sarebbero, però, anche più alte di quelle ufficiali. I risultati dell’inchiesta Football Leaks svelano cifre per gli stipendi dei calciatori stranieri che oggi militano in Super League che sarebbero più alte (e in alcuni casi, molto più alte) di quelle inizialmente diffuse. Proprio per favorire la crescita dei talenti nazionali, la stessa Chinese Football Association, la Federcalcio cinese, a gennaio scorso, aveva deciso di limitare a tre i giocatori stranieri che le squadre cinesi possono schierare in campo a ogni incontro di Super League.