WOJTYLA: VESCOVI TERRA SANTA, UOMO DI FEDE, DIALOGO E PACE

(AGI) - CdV - "Uomo di fede, di dialogo e di pace, testimoneintrepido e uomo sofferente". Cosi' gli ordinari cattolici diTerra Santa descrivono Giovanni Paolo II in una letteraindirizzata ai sacerdoti, ai religiosi ed ai fedeli. "Noi chel'abbiamo conosciuto, pellegrino in Terra Santa, uomo di fede,di dialogo e di pace, che abbiamo ascoltato la sua parola difede e di speranza, sicura e rassicurante e col quale abbiamoparlato delle gioie, sofferenze e speranze delle nostre diocesie del nostro popolo non possiamo permetterci - spiegano ipresuli dei diversi riti cattolici presenti in Terra

(AGI) - CdV - "Uomo di fede, di dialogo e di pace, testimoneintrepido e uomo sofferente". Cosi' gli ordinari cattolici diTerra Santa descrivono Giovanni Paolo II in una letteraindirizzata ai sacerdoti, ai religiosi ed ai fedeli. "Noi chel'abbiamo conosciuto, pellegrino in Terra Santa, uomo di fede,di dialogo e di pace, che abbiamo ascoltato la sua parola difede e di speranza, sicura e rassicurante e col quale abbiamoparlato delle gioie, sofferenze e speranze delle nostre diocesie del nostro popolo non possiamo permetterci - spiegano ipresuli dei diversi riti cattolici presenti in Terra Santa - dilasciar passare un evento cosi' importante senza viverlo e farememoria del futuro Beato Giovanni Paolo II". Nella letteral'Assemblea annuncia una serie di eventi che si svolgeranno aGerusalemme, Betlemme, Nazareth e Amman tra il 29 aprile e l'8maggio, tra cui un concerto d'organo, veglie eucaristiche emariane, mostre artistiche ed un incontro di giovani inGiordania il 30 aprile. Il primo maggio gli Ordinari invitanoparroci e sacerdoti ad informare i fedeli sulla beatificazioneche verra' seguita anche in diretta tv da Gerusalemme e dallaFondazione Giovanni Paolo II a Betlemme dove sara' presenteanche il premier palestinese Salam Fayyad. Sempre il primomaggio, a Gerusalemme, il patriarca Fouad Twal, celebrera' unamessa in onore del beato Giovanni Paolo II. A maggio, infine,e' prevista una tavola rotonda con cristiani, ebrei e musulmanisu "Giovanni Paolo II, un uomo di pace e di dialogo". .