VESCOVO TEDESCO AGGREDITO A MESSA, LO SALVA IL TURIBOLO

VESCOVO TEDESCO AGGREDITO  A MESSA, LO SALVA IL TURIBOLO

Messa di Pasqua agitata nel Duomo di Muenster, in Germania: uno squilibrato ha aggredito con un manico di scopa il vescovo che e' riuscito a parare i colpi con il turibolo, il contenitore dell'incenso. La chiesa della cattolicissima citta' del Nordreno-Westfalia era gremita quando all'improvviso un uomo sulla quarantina si e' precipitato verso l'altare, brandendo un manico di scopa. Tra lo sgomento generale, l'aggressore ha rovesciato a bastonate i candelabri con i grandi ceri pasquali e si e' avventato sul vescovo Felix Glenn, 60 anni, che si e' difeso con il turibolo che aveva in mano. Alcuni fedeli sono poi riusciti a immobilizzare l'uomo mentre altri avvertivano la polizia. Dopo il parapiglia il vescovo ha ripreso tranquillamente a celebrare la messa, senza fare il minimo accenno all'accaduto nell'omelia. L'aggressore e' un 44enne gia' ricoverato diverse volte in cliniche psichiatriche. E' stato trasferito in una struttura sanitaria e denunciato per tentate lesioni gravi e disturbo di una funzione religiosa, anche se e' ancora incerto se a causa delle sue condizioni psichiche l'azione legale avra' un seguito.

Aprile 2010



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it