Usa: in 3 anni oltre 2mila bimbi in ospedale per energy drink

(AGI) - Chicago, 17 nov. - Bere una lattina di energy drink e'sufficiente a causare nei bambini un avvelenamento da caffeina.Negli Stati Uniti solo negli ultimi 3 anni oltre 2mila bambinisotto i 6 anni d'eta' sono stati portati in ospedale a causadegli effetti di queste bevande popolari. E' quanto emerso dauno studio del Children's Hospital of Michigan di Detroit,presentato in occasione del meeting dell'American HeartAssociation che si tiene a Chicago. I sintomidell'avvelenamento da energy drink includono seri problemicardiaci, tra cui anomalie del ritmo cardiaco, o problemineurologici come convulsioni. Per Steven

(AGI) - Chicago, 17 nov. - Bere una lattina di energy drink e'sufficiente a causare nei bambini un avvelenamento da caffeina.Negli Stati Uniti solo negli ultimi 3 anni oltre 2mila bambinisotto i 6 anni d'eta' sono stati portati in ospedale a causadegli effetti di queste bevande popolari. E' quanto emerso dauno studio del Children's Hospital of Michigan di Detroit,presentato in occasione del meeting dell'American HeartAssociation che si tiene a Chicago. I sintomidell'avvelenamento da energy drink includono seri problemicardiaci, tra cui anomalie del ritmo cardiaco, o problemineurologici come convulsioni. Per Steven Lipshultz, autoredello studio, un bambino sotto i 12 anni d'eta' potrebbe essere"avvelenato" consumando piu' di 2,5 mg di caffeina per ognichilogrammo del peso corporeo. Questo significa che 50 mg dicaffeina in un giorno sono sufficienti ad avvelenare i bambinidi 6 anni, 80 mg un bambino di 10 anni e 100 mg uno di 12.Secondo lo scienziato, piu' a rischio sarebbero i bambini condiabete o Adhd. "Gli energy drink - ha detto Lipshultz - nonpossono far parte della dieta dei bambini e degli adolescenti enon dovrebbero essere venduti a tutti quelli che hanno meno di18 anni d'eta'". Per questo il ricercatore invita le autorita'a regolamentare la commercializzazione di queste bevande cosi'come viene regolamentata quella del fumo e dell'alcol. .