Sigaretta elettronica: esperti, potrebbe salvare migliaia di vite

(AGI) - Londra, 5 set. - Incoraggiare i fumatori a passare allesigarette elettroniche potrebbe essere una "rivoluzione" per lasalute pubblica e potrebbe salvare decine di migliaia di viteogni anno solo in Gran Bretagna. Ne e' convinto un gruppo diesperti del dipartimento di Epidemiologia e Salute Pubblicadell'University College di Londra, del National AddictionCentre del King's College di Londra e della Tobacco DependenceResearch Unit alla Queen Mary University di Londra. Gliesperti, in uno studio pubblicato sulla rivista 'Addiction',hanno criticato il report dell'Oms sulle e-cig, dicendo cheesso contiene errori e travisamenti di prova.

(AGI) - Londra, 5 set. - Incoraggiare i fumatori a passare allesigarette elettroniche potrebbe essere una "rivoluzione" per lasalute pubblica e potrebbe salvare decine di migliaia di viteogni anno solo in Gran Bretagna. Ne e' convinto un gruppo diesperti del dipartimento di Epidemiologia e Salute Pubblicadell'University College di Londra, del National AddictionCentre del King's College di Londra e della Tobacco DependenceResearch Unit alla Queen Mary University di Londra. Gliesperti, in uno studio pubblicato sulla rivista 'Addiction',hanno criticato il report dell'Oms sulle e-cig, dicendo cheesso contiene errori e travisamenti di prova. Il primo erroresegnalato e' contenuto nell'affermazione dell'Oms, secondo laquale l'uso delle sigarette elettroniche nei giovani potrebbespingere a iniziare a fumare. Ma, sottolineano gli esperti,meno dell'1 per cento dei giovani che non hanno mai fumato haprovato la sigaretta elettronica. L'Oms ha anche detto che lee-cig contengono tossine, i cui effetti sulla salute sonosconosciuti e dovrebbero essere vietate in casa. Tuttavia gliesperti hanno precisato che eventualmente gli importi di questetossine sono minuscoli e simili a quelli che si respiranoquando si cammina per una strada di citta'. Infine, gli esperticonfutano anche l'affermazione dell'Oms secondo la quale lesigarette elettroniche impedirebbero di smettere di fumare,sottolineando invece che esse rappresentano una validaalternativa ai cerotti alla nicotina. "Queste raccomandazionidell'Oms sono in realta' dannose per la salute pubblica", hadetto Peter Hajek della Queen Mary University. I ricercatorihanno calcolato che per ogni milione di fumatori che passadalle sigarette normali a quelle elettroniche, che forniscononicotina ma non contengono tabacco, si eviterebbero circa 6.000morti premature ogni anno. Questo potrebbe significare piu' di50.000 vite all'anno risparmiate in Inghilterra se ognifumatore si "convertisse" all'elettronica.