Sesso: arriva in Italia crema contro disfunzione erettile

(AGI) - Riccione, 12 ott. - Da oggi e' disponibile una novita'nel trattamento della disfunzione erettile. Si chiama Vitarose, dopo il successo del suo lancio in Francia e Spagna, arrivaanche in Italia quetso primo trattamento topico in cremadestinato a chi soffre di deficit dell'erezione, una condizioneestremamente diffusa che interessa 3,2 milioni di italiani.L'annuncio e' stato dato dal Dipartimento Farma del GruppoBracco in occasione dell'88esimo congresso nazionale dellaSocieta' italiana di urologia (Siu) a Riccione. Anche quandoepisodica o dovuta semplicemente a stress e disturbipsicologici, la disfunzione erettile condiziona non poco lavita

(AGI) - Riccione, 12 ott. - Da oggi e' disponibile una novita'nel trattamento della disfunzione erettile. Si chiama Vitarose, dopo il successo del suo lancio in Francia e Spagna, arrivaanche in Italia quetso primo trattamento topico in cremadestinato a chi soffre di deficit dell'erezione, una condizioneestremamente diffusa che interessa 3,2 milioni di italiani.L'annuncio e' stato dato dal Dipartimento Farma del GruppoBracco in occasione dell'88esimo congresso nazionale dellaSocieta' italiana di urologia (Siu) a Riccione. Anche quandoepisodica o dovuta semplicemente a stress e disturbipsicologici, la disfunzione erettile condiziona non poco lavita di relazione delle coppie. Vitaros, sviluppato negli StatiUniti, si basa su una nuova tecnologia formulativa che permettel'assorbimento cutaneo del principio attivo (Alprostadil). Ilnuovo farmaco, contrariamente ai prodotti sistemici per ladisfunzione erettile attualmente in commercio, e' in crema,agisce localmente e non sono note interazioni negative conaltri farmaci, con alimenti e con bevande alcoliche. "Lafacilita' d'utilizzo, con la semplice applicazione locale, inaggiunta all'efficacia clinica e alla sicurezza d'uso, rendonoquesto farmaco la prima linea di trattamento per i pazienti,circa il 13 per cento della popolazione maschile, che soffronodi disfunzione erettile", ha detto Vincenzo Mirone, ordinariodi Urologia all'Universita' degli Studi di Napoli Federico II esegretario generale della Siu. "Sebbene possa presentarsi aqualsiasi eta' -ha proseguito - la disfunzione erettile e' piu'frequente negli uomini di eta' superiore ai 45-50 anni. Fra i40 e i 50 anni interessa circa il 10 per cento degli uomini esale sino al 40 per cento fra i 60 e i 70 anni, per interessareil 50 per cento dei soggetti oltre i 70 anni". (AGI)