SEAN CONNERY FINISCE IN INCHIESTA PER RICICLAGGIO A MARBELLA

SEAN CONNERY FINISCE  IN INCHIESTA PER  RICICLAGGIO A MARBELLA

Guai in Spagna per Sean Connery e la moglie Micheline Roquerbrune, entrati nell'indagine per un caso di riciclaggio di denaro a Marbella, nel sud della Spagna. L'attore scozzese, che ad agosto compira' 80 anni, figura insieme alla consorte tra le sette persone citate in un'inchiesta per la quale erano gia' stati emessi 21 rinvii a giudizio.

L'ex 007 a maggio dovra' comparire davanti alla Corte superiore di giustizia dell'Andalusia per deporre sulla vendita' della sua Villa Malibu', nel 1998, poi abbattuta per costruire al suo posto un complesso residenziale di quattro piani. La villa, acquistata da Connery negli anni '70, era stata rivenduta per sette milioni di euro con modalita' definite sospette dagli inquirenti.

Finora l'indagine ha portato solo all'acquisizione di documenti, senza arresti. La polizia ha perquisito le sedi di Madrid e Marbella dello studio legale Diaz-Bastien e Truan, che aveva assistito Connery nella vendita.

7 Maggio 2010



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it