SCUOLA: CASERO, PIU' INTEGRAZIONE PUBBLICO-PRIVATO

(AGI) - Rimini, 27 ago - Lo Stato deve "dimagrire" integrandosicon il terzo settore e il non profit: in questa logica "e'necessaria piu' integrazione tra pubblico e privato nellascuola". E' quanto ha affermato il sottosegretario all'EconomiaLuigi Casero intervenendo al Meeting di Cl a Rimini. Dunquepiu' spazio alla scuola privata "sia per una effettiva liberta'di scelta sia per ragioni economiche perche' il costo di unalunno in una scuola privata e' molto piu' basso rispetto allascuola pubblica". Casero ha poi sottolineato i risultati ottenuti dal governosul fronte della "salvaguardia dei conti pubblici" e

(AGI) - Rimini, 27 ago - Lo Stato deve "dimagrire" integrandosicon il terzo settore e il non profit: in questa logica "e'necessaria piu' integrazione tra pubblico e privato nellascuola". E' quanto ha affermato il sottosegretario all'EconomiaLuigi Casero intervenendo al Meeting di Cl a Rimini. Dunquepiu' spazio alla scuola privata "sia per una effettiva liberta'di scelta sia per ragioni economiche perche' il costo di unalunno in una scuola privata e' molto piu' basso rispetto allascuola pubblica". Casero ha poi sottolineato i risultati ottenuti dal governosul fronte della "salvaguardia dei conti pubblici" e ha ripresogli indirizzi annunciati dal ministro dell'Economia, GiulioTremonti, dal palco del Meeting: "Non dobbiamo penalizzarefamiglia, lavoro e ricerca". E sul capitolo lavoro, Caserosembra d'accordo con l'analisi dell'amministratore delegatodella Fiat, Sergio Marchionne: "Dobbiamo fare passi in avanti,non c'e' piu' il vecchio conflitto sociale". E, quindi, occorreindividuare "strumenti legislativi" per innovare. Casero, inanalogia con gli annunci di Tremonti, si e' detto favorevole"alla partecipazione dei lavoratori agli utili delle imprese".(AGI).