RUBANO NEI NEGOZI, ARRESTATE MADRE E SUOCERA DI JOHN TERRY

RUBANO NEI NEGOZI, ARRESTATE MADRE E SUOCERA DI JOHN TERRY

La mamma e la suocera del capitano del Chelsea e della nazionale inglese John Terry sono state arrestate per taccheggio. Le due donne, Sue Terry di 50 anni e Sue Poole di 54, sono state sorprese mercoledi' dalla polizia mentre caricavano in auto cibo e abbigliamento sportivo per un valore di 800 euro rubato in due grandi magazzini di Weybridge, nel Surrey. Le donne, poi rilasciate, hanno accettato l'incriminazione per furto e quindi implicitamente ammesso la loro colpa. L'avvocato del giocatore, Angus McBride, ha parlato pero' di "sfortunato equivoco" e ha assicurato che "le due donne non hanno fatto nulla di male". L'incidente rischia di mettere in imbarazzo Terry, molto affezionato alle due Sue a cui paga spesso i viaggi per seguirlo nelle partite internazionali e che vivono accanto a lui in sontuose abitazioni a Oxshott, nel Surrey, dove lo assistono con i due gemellini di due anni che ha avuto dalla moglie ventiseienne. Il difensore guadagna infatti mezzo milione di euro al mese e inoltre i due negozi derubati, Mark and Spencer e Tesco, sono rispettivamente il supermercato e il fornitore di materiale sportivo ufficiali della nazionale inglese. Senza contare che lo stesso Terry ha faticato molto a liberarsi dell'immagine di uomo rissoso e donnaiolo nel tempo libero.

Marzo 2009