Rete addetti scientifici: piu' studenti vietnamiti in Italia

(AGI) - Roma, 13 ott. - "Il Vietnam e' un Paese straordinarioche ha una eta' media di ventotto anni. L'obiettivo e'aumentare il numero di studenti che studieranno nelle nostreuniversita' italiane". Lo ha affermato Mariano Anderle che dalsettembre 2015 e' l'Addetto Scientifico presso l'Ambasciatad'Italia ad Hanoi, durante la riunione degli addettiscientifici in corso alla Farnesina, alla presenza del ministrodegli Esteri, Paolo Gentiloni e del ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, Stefania Giannini. "Hoiniziato il mio lavoro il primo settembre e ho trovato unPaese, il Vietnam, con un aumento del Pil di almeno

(AGI) - Roma, 13 ott. - "Il Vietnam e' un Paese straordinarioche ha una eta' media di ventotto anni. L'obiettivo e'aumentare il numero di studenti che studieranno nelle nostreuniversita' italiane". Lo ha affermato Mariano Anderle che dalsettembre 2015 e' l'Addetto Scientifico presso l'Ambasciatad'Italia ad Hanoi, durante la riunione degli addettiscientifici in corso alla Farnesina, alla presenza del ministrodegli Esteri, Paolo Gentiloni e del ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, Stefania Giannini. "Hoiniziato il mio lavoro il primo settembre e ho trovato unPaese, il Vietnam, con un aumento del Pil di almeno il 5-6%annuo in media, basti pensare che nel solo 2014 siamo al 6%. UnPaese che spinge tantissimo su ricerca e innovazione e che hacome obiettivo entrare nel G20 dei Paesi industrializzati entroil 2020. Insomma e' - precisa Anderle - il luogo ideale per unaddetto scientifico perche' considerata, appunto, una sedestrategica. Lavoro con una ambasciatrice giovane, CeciliaPiccioni, che vede nell'ambito scientifico un aspettofondamentale della diplomazia. La possibilita' di collegare ilnostro Paese al Vietnam, passa dalla capacita'dell'innovazione". (AGI).