RADIO VATICANA, DECIDONO VESCOVI SE CELEBRARLO

(AGI) - CdV - Per decisione della Santa Sede, il 22 ottobre Papa Wojtyla potra' essere festeggiato in tutto il mondo e non solo a Roma e in Polonia, dove la memoria liturgica sara' obbligatoria. Il linguaggio giuridico e le terminologie liturgiche che caratterizzano il decreto sul culto al beato Giovanni Paolo II emanato ieri dal dicastero vaticano competente hanno indotto in errore alcuni media. La Radio Vaticana chiarisce invece che "la memoria del Beato Giovanni Paolo II verra' celebrata ogni anno il 22 ottobre, giorno dell'inizio del suo ministero petrino. La memoria del Beato sara' celebrata nel Calendario proprio della diocesi di Roma e delle diocesi della Polonia. Quanto agli altri Calendari propri, la richiesta di iscrizione della memoria facoltativa potra' essere presentata alla Congregazione dalle Conferenze Episcopali per il loro territorio, dal vescovo diocesano per la sua diocesi, dal superiore generale per la sua famiglia religiosa". Nel decreto, chiarisce l'emittente della Santa Sede, "si stabilisce, inoltre, che nell'anno successivo alla Beatificazione, sia possibile celebrare una santa messa di ringraziamento, su iniziativa del vescovo diocesano". Radio Vaticana sottolinea anche che l'omelia pronunciata da Giovanni Paolo II il 22 ottobre 1978, giorno d'inizio ufficiale del suo Pontificato, e' citata nel rituale proprio della neo istituita memoria liturgica.