Psoriasi: farmaco Novartis riduce o elimina lesioni

(AGI) - Basilea, 12 ott. - Il farmaco secukinumab e' in gradodi garantire a un'elevata percentuale di pazienti una cuteesente da lesioni e livelli di efficacia sostenuta nel tempo inchi soffre di psoriasi a placche da moderata a severa,mantenendo un profilo di sicurezza accettabile nell'arco di treanni. Questi i risultati di uno studio di fase II, presentatida Novartis in occasione del 24esimo Congresso annualedell'Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia, che sie' svolto a Copenhagen. Secukinumab e' il primo inibitorecompletamente umano dell'interleuchina-17A (IL-17A) approvatoper il trattamento dei pazienti adulti affetti da

(AGI) - Basilea, 12 ott. - Il farmaco secukinumab e' in gradodi garantire a un'elevata percentuale di pazienti una cuteesente da lesioni e livelli di efficacia sostenuta nel tempo inchi soffre di psoriasi a placche da moderata a severa,mantenendo un profilo di sicurezza accettabile nell'arco di treanni. Questi i risultati di uno studio di fase II, presentatida Novartis in occasione del 24esimo Congresso annualedell'Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia, che sie' svolto a Copenhagen. Secukinumab e' il primo inibitorecompletamente umano dell'interleuchina-17A (IL-17A) approvatoper il trattamento dei pazienti adulti affetti da psoriasi aplacche da moderata a severa. Nello studio 320 pazienti hannoricevuto secukinumab secondo un regime a dosaggio fisso per treanni. Il 69 per cento di loro ha ottenuto una cute esente oquasi esente da lesioni gia' dopo il primo anno di trattamento.Questa risposta si e' mantenuta anche dopo tre anni di terapianel 64 per cento dei pazienti. Inoltre, il 43 per cento di loroha mantenuto una cute completamente esente da lesioni al terzoanno (rispetto al 44 per cento al primo anno). L'83 per centoha raggiunto a tre anni l'obiettivo terapeutico standard. "I pazienti affetti da psoriasi vogliono terapie chemantengano percentuali elevate di cute esente da lesioni nellungo termine, considerato l'impatto che la malattia esercitasul loro benessere fisico e psicologico", ha spiegato VasantNarasimhan, Global Head of Development, NovartisPharmaceuticals. "Con questi nuovi dati proveninenti dal piu'lungo studio di fase III condotto con secukinumab fino a oggi,siamo lieti di poter dimostrare che i pazienti sono stati ingrado di mantenere la cute esente o quasi esente da lesioni perun periodo di tre anni", ha concluso. .