Prove scarse su legame tra cancro e farmaci fertilita'

(AGI) - Monaco, 1 lug. - Sono scarse le prove che collegano ifarmaci per la fertilita' e il cancro al seno, alle ovaie eall'utero. Almeno questo e' quanto emerso dai risultati di unnuovo studio del National Institutes of Health degli States,presentato al meeting annuale dell'ESHRE (European Society ofHuman Reproduction and Embryology). La ricerca - 30 anni difollow up - parla di "poche prove" a sostegno dell'associazionetra terapie per la fertilita' con clomifene e aumento delpericolo di cancro ovarico, all'utero e mammario a lungotermine. Tuttavia l'uso prolungato di clomifene citrato e'risultato

Prove scarse su legame tra cancro e farmaci fertilita'
(AGI) - Monaco, 1 lug. - Sono scarse le prove che collegano ifarmaci per la fertilita' e il cancro al seno, alle ovaie eall'utero. Almeno questo e' quanto emerso dai risultati di unnuovo studio del National Institutes of Health degli States,presentato al meeting annuale dell'ESHRE (European Society ofHuman Reproduction and Embryology). La ricerca - 30 anni difollow up - parla di "poche prove" a sostegno dell'associazionetra terapie per la fertilita' con clomifene e aumento delpericolo di cancro ovarico, all'utero e mammario a lungotermine. Tuttavia l'uso prolungato di clomifene citrato e'risultato correlato ad un rischio piu' elevato di cancro alseno tra le donne che avevano usato il farmaco per dodici opiu' cicli. Le gonadotropine, comunemente utilizzate oggi perla stimolazione ovarica, non sono state associate a un rischiomaggiore di cancro, fatta eccezione per un sottogruppo di donneche non ha avuto figli dopo il trattamento. L'indagine hacoinvolto un campione di 12.193 donne trattate per infertilita'tra il 1965 e il 1988.