PROMESSO SPOSO ALLA GOGNA A ROMA, MA E' SOLO SPOT "FEISBUM"

PROMESSO SPOSO ALLA GOGNA A ROMA, MA E' SOLO SPOT "FEISBUM"

Valeria e' una che non perdona. E lo ha dimostrato a tutta Roma, tappezzandola di manifesti per far vedere a tutti cosa ha combinato il suo fidanzato, Antonio, a meno di due settimane dal matrimonio. Sui citofoni dei  condomini, nelle fermate della metropolitana, sugli ingressi degli uffici e persino davanti ad alcuni giornali sono comparse le fotocopie di una foto che ritrae Antonio con l'espressione attonita tra due giganteschi seni e la scritta: "Meno male che  c'e' Facebook, almeno ho scoperto in tempo prima di sposarti che sei un porco traditore!!!". La firma e' emblematica: "La tua ex-promessa sposa e i 548 invitati al nostro matrimonio". In realta' si tratta solo di un'operazione di marketing cinematografico: l'8 maggio esce "Feisbum", il film sul mondo di Facebook, e un episodio ha per protagonisti due ragazzi che si chiamano proprio Antonio e Valeria e la cui storia ricalca  fedelmente quella raccontata dai volantini e rintracciabile sul piu' famoso social network e su YouTube.

Su Facebook si scopre che la vicenda comincia il 21 aprile e tocca il suo culmine nella notte del 25, simbolicamente la festa della Liberazione. La  notte brava del 25, ampiamente annunciata su Facebook dal gruppo 'Liberiamo Antonio, festa di addio al celibato', e' documentata da una foto abbastanza esplicita che qualcuno degli 'amici' del promesso sposo ha avuto la bella pensata di mettere on-line.  E se il risveglio di Valeria e' stato particolarmente amaro, quello di Antonio e' stato un incubo: a nulla e' servito l'appello lanciato su Facebook a chi aveva 'postato' la foto: "Ma sei impazzito, idiota? Toglila immediatamente". Ad avvertire Valeria  e' stata l'amica del cuore, regista - si immagina - della vendetta. Gia' dal tardo pomeriggio del 26, le due ragazze (28 e 29 anni) si sono messe di buona lena a riempire Roma di manifesti documentando tutto con una telecamera. A tarda sera il video era  gia' su YouTube con una didascalia esplicita: "Questo e' quello che ti meriti per aver tradito e rovinato la vita di Valeria a 13 giorni dal matrimonio... chi di tag tradisce, di tag perisce". E nel frattempo su Facebook Antonio insegue Valeria cercando  di convincerla a rispondere a telefono per spiegarle come sono andate le cose. Una storia da film.

Aprile 2009