Portogallo. Bento "non mi dimettero' in nessun caso"

(AGI) - Brasilia, 25 giu. - Paulo Bento non teme il 'biscotto'tra Germania e Stati Uniti, a cui basta un punto per superareil turno a braccetto. "Non bisogna avere paura, bisogna averedignita', lavorare e non dico niente di piu'. C'e' una partitada fare, Usa e Germania hanno una partita da fare. Noi possiamogiocare solo la nostra. In 25 anni di calcio e 45 della miavita, mi sono abituato a rispettare gli altri perche' gli altrimi rispettano. Se tutti la pensassero cosi', il mondo sarebbemigliore e il calcio pure", dice il ct del

(AGI) - Brasilia, 25 giu. - Paulo Bento non teme il 'biscotto'tra Germania e Stati Uniti, a cui basta un punto per superareil turno a braccetto. "Non bisogna avere paura, bisogna averedignita', lavorare e non dico niente di piu'. C'e' una partitada fare, Usa e Germania hanno una partita da fare. Noi possiamogiocare solo la nostra. In 25 anni di calcio e 45 della miavita, mi sono abituato a rispettare gli altri perche' gli altrimi rispettano. Se tutti la pensassero cosi', il mondo sarebbemigliore e il calcio pure", dice il ct del Portogallo allavigilia della decisiva sfida contro il Ghana a Brasilia."Bisogna vincere e poi si vedra'", sottolinea Bento che, anchein caso di eliminazione, non si dimettera'. "La situazione e'molto semplice.La fiducia della Federazione nei confronti mieie dello staff non nasce oggi e non e' mai mancata. Qualunquecosa accadra' domani, non mi dimettero' da ct. Non e' la miaintenzione. Ne' quella della Federazione e del presidente",conclude. .