Olio d'oliva riduce rischio infarto in 6 settimane

(AGI) - Washington, 21 nov. - Mangiare l'olio d'oliva anchesolo per sei settimane riduce il rischio di avere un attacco dicuore. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori britannici dellaGlasgow University in uno studio pubblicato sull'AmericanJournal of Clinical Nutrition. Gli scienziati hanno studiatogli effetti di uno dei pilastri della dieta alimentare, appuntol'olio d'oliva, sulla salute cardiaca di 69 uomini e donne chenormalmente non lo usano. I volontari sono stati divisi in duegruppi e sono stati invitati a consumare 20 ml d'olio d'olivasia a basso che ad alto contenuto di polifenoli ogni

(AGI) - Washington, 21 nov. - Mangiare l'olio d'oliva anchesolo per sei settimane riduce il rischio di avere un attacco dicuore. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori britannici dellaGlasgow University in uno studio pubblicato sull'AmericanJournal of Clinical Nutrition. Gli scienziati hanno studiatogli effetti di uno dei pilastri della dieta alimentare, appuntol'olio d'oliva, sulla salute cardiaca di 69 uomini e donne chenormalmente non lo usano. I volontari sono stati divisi in duegruppi e sono stati invitati a consumare 20 ml d'olio d'olivasia a basso che ad alto contenuto di polifenoli ogni giorno perun periodo di sei settimane. I ricercatori hanno poi applicatouna nuova tecnologia diagnostica esaminando la presenzanell'urina di una serie di peptidi, prodotti dallascomposizione delle proteine, gia' noti come biomarcatori dialcune malattie cardiache. Conosciuta come proteomica, questatecnologia permette di osservare l'alterazione dei livelli dialcune proteine, segni precoci della malattia prima dellacomparsa dei sintomi. Ebbene, dai risultati e' emerso che ilconsumo di olio d'oliva ha ridotto il rischio di sviluppare lamalattia coronarica. "E' la prima volta che questa tecnica e'stata applicata dal punto di vista nutrizionale - hanno detto iricercatori - per cercare di capire quale alimento o qualiingredienti sono veramente responsabile dei benefici per lasalute".