MUORE L'INFERMIERA DI TIMES SQUARE, LA SUA IDENTITA' RIMASE A LUNGO UN'ENIGMA

MUORE L'INFERMIERA DI TIMES SQUARE, LA SUA IDENTITA' RIMASE A LUNGO UN'ENIGMA

Addio all'infermiera della foto-simbolo della fine della Seconda guerra mondiale, quella in cui veniva baciata appassionatamente da un marinaio americano a Times Square. Edith Shain e' morta domenica scorsa all'eta' di 91 anni nella sua casa di Los Angeles.  Lo scatto del fotografo americano di origine tedesca Alfred Eisenstaedt fu realizzato il 14 agosto 1945, il giorno della vittoria sul Giappone. Subito dopo la pubblicazione su Life, divenne l'icona del ritorno alla spensieratezza dopo il dramma del conflitto bellico. Quell'infermiera nella candida divisa bianca, di cui si scorge appena il profilo, era rimasta a lungo anonima. Ma alla fine degli anni '70 fu lei stessa a contattare Eisenstaedt per presentarsi come la donna della foto, che all'epoca ventiseienne lavorava in un ospedale di New York. Da allora e' diventata una sorta di "testimonial" della pace con inviti alle cerimonie militari e ai raduni di veterani. Non si e' invece mai conosciuta l'identita' del focoso marinaio, a parte qualche ipotesi mai confermata.    "Mia madre e' stata sempre disponibile ad affrontare nuove sfide e assistere i veterani della Seconda guerra mondiale le dava nuove energie per poter fare la differenza", ha affermato il figlio, Justin Decker.

Giugno 2010



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it