Mondiali: Del Piero debutta commentatore tv e 'consiglia' Messi

(AGI/ITALPRESS) - San Paolo (Brasile), 1 lug. - Un grandenumero 10 in campo, uno in tribuna. Lionel Messi a giocarsi iquarti dei Mondiali con la Svizzera, a osservarlo Pele' suglispalti dell'Arena do Sao Paulo per Argentina-Svizzera. Non poteva che cominciare in una partita cosi' la'carriera' da commentatore tecnico di Sky Sport di AlessandroDel Piero, uno dei '10' italiani piu' forti della storia.Pinturicchio e' un diesel: partenza impacciata, con lapresentazione del match un po' farraginosa, l'ex capitano dellaJuventus si scalda con l'andare della partita, anche graziealle giocate di Messi: Del Piero esalta

(AGI/ITALPRESS) - San Paolo (Brasile), 1 lug. - Un grandenumero 10 in campo, uno in tribuna. Lionel Messi a giocarsi iquarti dei Mondiali con la Svizzera, a osservarlo Pele' suglispalti dell'Arena do Sao Paulo per Argentina-Svizzera. Non poteva che cominciare in una partita cosi' la'carriera' da commentatore tecnico di Sky Sport di AlessandroDel Piero, uno dei '10' italiani piu' forti della storia.Pinturicchio e' un diesel: partenza impacciata, con lapresentazione del match un po' farraginosa, l'ex capitano dellaJuventus si scalda con l'andare della partita, anche graziealle giocate di Messi: Del Piero esalta La Pulce dopo un grandribbling ("In un nanosecondo e' riuscito a smarcarsi,prendendo il tempo alla difesa. Che fenomeno!") poi lo difendeper un lancio sbagliato ("il campo e' stato bagnato due volte,la palla tende cosi' a schizzare, a correre molto piu' alungo") e quindi un consiglio: "Prenda la palla piu' vicinoall'area, tra le due linee, li' diventa devastante".L'Argentina spinge e la Svizzera si difende, Del Piero ricordache contro il Borussia Dortmund di Ottmar Hitzfeld, ct deglielvetici, perse con la Juve una finale di Champions League dovepure segno' una splendida rete. "Si', segnai di tacco, ma nonservi' a nulla e perdemmo 3-1". Contro la Svizzera nel 1998 DelPiero segno' una doppietta in una gara valevole per Euro2000, aSan Paolo di gol non se ne vedono fino al 118' e alloraPinturicchio si concede anche qualche battuta. "La bombolettaspray per le punizioni? Finalmente! Avrei 150mila gol in piu'",scherza, chiedendo poi: "Siamo in diretta vero?". E algiornalista che gli ricorda come ieri l'algerino Djabou,segnando al 121' contro la Germania, gli abbia tolto il recorddi gol piu' 'in ritardo' in un Mondiale che lui deteneva dopola magia contro la Germania nel 2006, risponde: "Ero nero!".Poi torna serio: "Ogni record e' fatto pure per essere battuto,e' bello che fino alla fine ci sia questo ardore di fare beneper la propria Nazionale". E fino alla fine ci crede anchel'Argentina che, sullo spunto di Messi, con Di Maria trova laqualificazione, nonostante il palo clamoroso di Dzemaili atempo scaduto e a porta praticamente vuota: "Questo e' unsegnale", dice con la voce quasi rotta per l'emozione per unfinale clamoroso. "E' stata una telecronaca mondiale! Grazieper avermi regalato live questa opportunita' e spero di esserestato gradevole per i telespettatori". Poi i saluti. Buona laprima, Alex.(AGI).