Mers: sono i dromedari i principali vettori e riserve del virus

(AGI) - New York, 25 set. - Ormai non ci sono quasi piu' dubbi:il principale vettore e la principale riserva del coronavirusresponsabile della Mers, la sindrome respiratoria acuta delMedio Oriente, sarebbe il dromedario. E' quanto emerge da unostudio realizzato da ricercatori del National Health Institutee della Colorado State University pubblicato sulla rivista'Emerging Infectious Disease'. Nello studio i ricercatori hannoesposto tre dromedari al virus isolato da un paziente. Icammelli hanno sviluppato una forma moderata di malattia neltratto alto delle vie respiratorie nello stesso modo con che e'stato osservato nelle aree colpite

(AGI) - New York, 25 set. - Ormai non ci sono quasi piu' dubbi:il principale vettore e la principale riserva del coronavirusresponsabile della Mers, la sindrome respiratoria acuta delMedio Oriente, sarebbe il dromedario. E' quanto emerge da unostudio realizzato da ricercatori del National Health Institutee della Colorado State University pubblicato sulla rivista'Emerging Infectious Disease'. Nello studio i ricercatori hannoesposto tre dromedari al virus isolato da un paziente. Icammelli hanno sviluppato una forma moderata di malattia neltratto alto delle vie respiratorie nello stesso modo con che e'stato osservato nelle aree colpite dall'epidemia. I campioniprelevati dai dromedari mostrano una alta concentrazione delvirus con una prolungata persistenza nel tempo, e cioe' anchefino a 35 giorni giorni dall'infezione. Il virus e' statorilevato nelle secrezioni degli occhi e del naso degli animali.I ricercatori sostengono che sarebbero proprio questi i canaliattraverso i quali il virus si trasmette agli esseri umani, inprimo luogo a chi sta a contatto diretto con gli animali. Perquesta ragione, spiegano sarebbe opportuno avviare una campagnadi vaccinazione tra i dromedari. .