Memoria dei neonati migliora se esposti a voci 'positive'

(AGI) - New York, 26 nov. - Cantare una ninna nanna osussurrare paroline dolci ai neonati puo' migliorare la loromemoria. Uno studio della Brigham Young University nello Utah(Usa) ha rilevato che i bambini sono molto piu' propensi aricordare esperienze positive che quelle negative. I risultati,pubblicati sulla rivista Infant Behaviour and Development,dimostrano che i bambini tendono a ricordare qualcosa quandoessa e' associata a emozioni positive. Per arrivare a questeconclusioni i ricercatori hanno condotto una serie di test suineonati, in cui sono stati monitorati i movimenti oculari e iltempo impiegato a guardare

(AGI) - New York, 26 nov. - Cantare una ninna nanna osussurrare paroline dolci ai neonati puo' migliorare la loromemoria. Uno studio della Brigham Young University nello Utah(Usa) ha rilevato che i bambini sono molto piu' propensi aricordare esperienze positive che quelle negative. I risultati,pubblicati sulla rivista Infant Behaviour and Development,dimostrano che i bambini tendono a ricordare qualcosa quandoessa e' associata a emozioni positive. Per arrivare a questeconclusioni i ricercatori hanno condotto una serie di test suineonati, in cui sono stati monitorati i movimenti oculari e iltempo impiegato a guardare un'immagine associata a una vocefelice, neutra o arrabbiata. Ebbene, l'immagine e' risultatapiu' familiare ai bambini quando e' stata associata a una vocepositiva. "Pensiamo che l'effetto positivo aumenta l'attenzionedei bambini e di conseguenza la loro capacita' di elaborare ericordare", hanno detto i ricercatori. .