LOMBARDI, CORSIA PREFERENZIALE MA NESSUNO 'SCONTO'

(AGI) - CdV - "La beatificazione di Papa Wojtyla ad appena sei anni dalla morte e' stata resa possibile da una 'corsia preferenziale' voluta da Benedetto XVI, che aveva anche dispensato dall'attesa dei cinque anni per avviare il processo. Ma nessuno sconto e' stato fatto nelle procedure e negli accertamenti durante il processo canonico, che anzi e' stato particolarmente scrupoloso". Lo ha detto ai giornalisti il portavoce vaticano, padre FEderico Lombardi.