Insonnia cronica legata a mortalita' precoce

(AGI) - Washington, 27 nov. - La persistente mancanza di sonnopotrebbe portare alla morte precocemente. Almeno questo e'quanto emerso da uno studio della University of Arizonapubblicato sull'American Journal of Medicine. Lo studio hapreso in considerazione un periodo di 40 anni ed ha esaminatogli effetti a lungo termine dell'insonnia. L'insonniapersistente, cioe' che dura da piu' di sei anni, e' statacollegato a un aumento del 58 per cento del rischio di morte.La mancanza di sonno cronica e' stata inoltre associata aelevati livelli di infiammazione nel sangue, a loro voltalegati a diabete, obesita',

(AGI) - Washington, 27 nov. - La persistente mancanza di sonnopotrebbe portare alla morte precocemente. Almeno questo e'quanto emerso da uno studio della University of Arizonapubblicato sull'American Journal of Medicine. Lo studio hapreso in considerazione un periodo di 40 anni ed ha esaminatogli effetti a lungo termine dell'insonnia. L'insonniapersistente, cioe' che dura da piu' di sei anni, e' statacollegato a un aumento del 58 per cento del rischio di morte.La mancanza di sonno cronica e' stata inoltre associata aelevati livelli di infiammazione nel sangue, a loro voltalegati a diabete, obesita', cancro, demenza, depressione emalattie cardiache. "Una migliore comprensionedell'associazione tra insonnia cronica e morte potrebbe dareinformazioni utili per il trattamento della popolazione arischio", ha concluso Sairam Parthasarathy, autore principaledello studio. (AGI).