INFLUENZA SUINA: UE IN ALLERTA, ITALIA ATTIVA G8

INFLUENZA SUINA: UE IN ALLERTA, ITALIA ATTIVA G8

Viaggi sconsigliati nelle aree a rischio di Messico e Stati Uniti e una riunione d'emergenza dei ministri della Sanita' per giovedi' prossimo: sono questi i primi provvedimenti assunti dall'Unione europea per far fronte ai rischi di una pandemia da influenza suina. L'esame della situazione e' stato fatto dai capi delle diplomazie dei Ventisette a Lussemburgo, dove Franco Frattini ha annunciato un'inziativa della presidenza italiana del G8 per assicurare un coordinamento tra gli otto Grandi, la Ue e i Paesi emergenti. Le misure di prevenzione e contrasto dell'Ue saranno definite giovedi' nella riunione straordinaria dei ministri della sanita' della Ue, convocata d'urgenza dalla presidenza di turno ceca su richiesta della Commissione Ue per definire almeno gli standard minimi comuni. La commissaria alla Salute Androulla Vassiliou, ha rivolto una raccomandazione ai cittadini europei a "evitare viaggi non essenziali verso le aree direttamente interessate dall'epidemia, per prevenire un'estensione del contagio".

I pericoli maggiori riguardano proprio chi viaggia molto in aereo mentre vengono esclusi rischi legati al consumo di carne da maiale. Tra le destinazioni sconsigliate ci sono Citta' del Messico e la Baja California in Messico e le aree degli Usa dove si sono gia' registrati dei casi, come la California e New York. Il ministro agli Affari europei ceco, Alexander Vondra, ha precisato pero' che sui viaggi non c'e' nessuna disposizione europea in quanto la materia e' di esclusiva competenza degli Stati membri. Una posizione comune potrebbe essere assunta nel vertice di giovedi', qualora la situazione si dovesse aggravare. La reazione che l'Europa e' pronta a mettere in campo puo' far leva anche sull'esperienza maturata con successo durante la crisi dell'influenza aviaria e della Sars. ''Tra i ministri degli Esteri della Ue c'e' preoccupazione, ma anche la certezza che l'Europa e' in grado di lavorare bene e in coordinamento forte", ha osservato Frattini, "c'e' un clima di rifiuto di ogni allarmismo'".Tranne la Spagna, dove un caso e' gia' stato confermato, il convincimento e' che i Paesi europei compresa l'Italia ''presentino pericoli davvero trascurabili'', ha riferito il titolare della Farnesina.

Frattini ha annunciato ai colleghi dei Ventisette che l'Italia attivera' il G8. ''Il sottosegretario Ferruccio Fazio e il ministro al welfare Maurizio Sacconi coordineranno le attivita' con gli otto paesi membri del G8, la Ue e le cinque economie emergenti dell''outreach', cioe' Messico, Brasile, India, Cina e Sudafrica'', ha spiegato. ''ci sara' uno scambio di osservazioni, un coordinamento davvero globale di fronte ad un fenomeno che va oltre la dimensione europea''. L'Italia ha anche offerto di mettere a disposizione milioni di dosi di anti-virali in una banca comune di medicinali che aiutera' in modo solidale i Paesi che dovessero affrontare un'emergenza. Un'altra misura allo studio riguarda invece la definizione di ''procedure standard minime comuni'' per gestire i flussi dei passeggeri negli aeroporti.

Aprile 2009