Il Brasile contro l'Olanda per difendere onore

(AGI) - Brasilia, 11 lug. - Difendere l'onore, prima di tutto.Il Brasile, reduce dalla disfatta con la Germania, non puo'permettersi di sbagliare un'altra volta: la finalina dell'ArenaGarrincha di Brasilia non e' nemmeno una consolazione, eppureper Felipe Scolari - forse all'ultima da ct della Selecao,anche se nelle ultime ore si intensificano le voci in merito auna possibile conferma - quello con l'Olanda e' comunque unpassaggio fondamentale per salutare a testa alta un Mondialesfuggito nella maniera piu' brutta. Come logico che fosse,Felipao quest'oggi ha provato una formazione parecchio diversarispetto a quella del

(AGI) - Brasilia, 11 lug. - Difendere l'onore, prima di tutto.Il Brasile, reduce dalla disfatta con la Germania, non puo'permettersi di sbagliare un'altra volta: la finalina dell'ArenaGarrincha di Brasilia non e' nemmeno una consolazione, eppureper Felipe Scolari - forse all'ultima da ct della Selecao,anche se nelle ultime ore si intensificano le voci in merito auna possibile conferma - quello con l'Olanda e' comunque unpassaggio fondamentale per salutare a testa alta un Mondialesfuggito nella maniera piu' brutta. Come logico che fosse,Felipao quest'oggi ha provato una formazione parecchio diversarispetto a quella del 'Mineirazo' di Belo Horizonte. Ovviamenteancora out Neymar, nonostante i grandi progressi dell'asso delBarcellona, e senza Thiago Silva (squalificato contro laGermania), che ha lavorato a parte (ma l'ex milanista ci sara',al fianco di David Luiz), Scolari ha lanciato Henrique indifesa, Paulinho, Ramires e Willian a centrocampo, Jo inavanti. Dante, Fernandinho, Hulk, Bernard e Fred perderannoinvece il posto contro gli 'Oranje' di Louis Van Gaal. Neymar,che si e' fatto vedere nuovamente oggi al campo d'allenamentodi Granja Comary, e' in viaggio con i compagni verso Brasilia.Intanto, per David Luiz una grossa consolazione arriva da unabambina di 9 anni, Ana Luz, che ha scritto una lettera alneodifensore del Psg, intervistato in lacrime dopo la disfattacon la Germania. "Non devi essere triste perche' hai fatto ilmeglio che potevi e sei stato un ottimo capitano - scrive lapiccola, con la madre, Renata Penna, che ha postato la foto cheha fatto in breve tempo il giro su facebook - E' la vita: avolte si perde, a volte si vince: David Luiz, tu sei il miocampione". .