GROCHOLEWSKI, AMMIRAZIONE PERCHE' CAPACE DI VERO DIALOGO

(AGI) - CdV - "Nella sua vita Giovanni Paolo II ha suscitatol'ammirazione di tutti, e' stato una persona molto eloquenteper il mondo di oggi". Lo afferma il cardinale ZenonGrocholewski, prefetto della Congregazione per l'EducazioneCattolica. "Oggi - rileva ai microfoni della Radio Vaticana -assistiamo a discussioni fra politici, a continui scontri gliuni contro gli altri: tutti parlano del dialogo, ma non c'e'praticamente nessun dialogo... Con Giovanni Paolo II e' apparsaall'orizzonte una persona di vero dialogo, l'unica persona,forse, capace di vero dialogo". "Giovanni Paolo II - ricorda il porporato polacco - parlavacon

(AGI) - CdV - "Nella sua vita Giovanni Paolo II ha suscitatol'ammirazione di tutti, e' stato una persona molto eloquenteper il mondo di oggi". Lo afferma il cardinale ZenonGrocholewski, prefetto della Congregazione per l'EducazioneCattolica. "Oggi - rileva ai microfoni della Radio Vaticana -assistiamo a discussioni fra politici, a continui scontri gliuni contro gli altri: tutti parlano del dialogo, ma non c'e'praticamente nessun dialogo... Con Giovanni Paolo II e' apparsaall'orizzonte una persona di vero dialogo, l'unica persona,forse, capace di vero dialogo". "Giovanni Paolo II - ricorda il porporato polacco - parlavacon tutti, parlava con tutte le religioni. con buddisti,musulmani, ebrei, e parlava con gli uomini della scienza edella tecnica, parlava con gli operai, con i giovani... nonc'e' alcuna categoria di persone con la quale non abbiaparlato. Ha dialogato con tutti". E soprattutto, sottolineaGrocholewski, "parlava con rispetto. Non ha mai offeso nessuno,al contrario di oggi quando, in tante discussioni, assistiamoalle tante offese che vengono rivolte da una parte edall'altra...". Il Papa, infine, conclude il cardinale, "ha sempreprofessato la propria identita' davanti a tutti. Non ha maicercato di modificare la dottrina per far piacere ai giovani oa chiunque altro e quindi era un interlocutore credibile. Ed e'stato una persona coerente, non ha cambiato il suo modo diessere. La sua visione della vita e' sempre stata coerente.Questo tipo di personalita' ha suscitato una grande ammirazionein tutto il mondo, da parte di tutte le religioni, del mondodella politica, della scienza. In un certo senso, GiovanniPaolo II ha rappresentato un ideale di persona per il mondomoderno. Di tali persone abbiamo bisogno: il mondo sarebbefelice di avere persone come lui, perche' potrebberocontribuire veramente ad un grande progresso". (AGI).