GOVERNO: SINISCALCO, DEVE SUBITO STABILIZZARE LA BARCA

(AGI) - Torino, 12 nov. - "Credo che il Governo che verra'dovra' innanzitutto stabilizzare la barca". Lo ha dettoDomenico Siniscalco, ex ministro dell'Economia, oggi a Torino,intervenendo alla presentazione del libro "Le riforme a costozero" di Tito Boeri e Pietro Garibaldi. "Il suo scopo - haaggiunto - e' quello di stabilizzare, non possiamo chiedere aun Governo tecnico di impostare i prossimi 30 anni". Siniscalcoha poi spiegato che "l'Italia e' un Paese che ha una ricchezzadelle famiglie molto elevata, otto volte il Pil, di cui lameta' e' ricchezza finanziaria, il resto sono immobili.

(AGI) - Torino, 12 nov. - "Credo che il Governo che verra'dovra' innanzitutto stabilizzare la barca". Lo ha dettoDomenico Siniscalco, ex ministro dell'Economia, oggi a Torino,intervenendo alla presentazione del libro "Le riforme a costozero" di Tito Boeri e Pietro Garibaldi. "Il suo scopo - haaggiunto - e' quello di stabilizzare, non possiamo chiedere aun Governo tecnico di impostare i prossimi 30 anni". Siniscalcoha poi spiegato che "l'Italia e' un Paese che ha una ricchezzadelle famiglie molto elevata, otto volte il Pil, di cui lameta' e' ricchezza finanziaria, il resto sono immobili. Ilparadosso e' che con tutti questi soldi, relativamente pochisono investiti nel debito pubblico, mentre in altri Paesigrandi risparmiatori come il Giappone invece e' il casoopposto. Allora, una cosa da fare e' aumentare il peso degliinvestitori famiglie nel debito pubblico non diversamente daquello che era all'inizio degli anni 2000 e '90, perche' lefamiglie hanno meno attitudini speculative di altriinvestitori, quindi stabilizzano da se'". A chi gli chiedeva inche modo si possa attuare cio', Siniscalco ha risposto: "Conbenefici fiscali, si puo' anche mettere a zero la tassazionesui titoli pubblici in mano alle famiglie". Secondo Siniscalco"affrontare la crisi dell'Italia e di altri Paesi dell'Europasolo con austerita' e tagli, rischia di creare una recessionegeneralizzata, mentre l'attenzione per la crescita e'fondamentale. Questo non e' un tema ne' di sinistra ne' didestra". Alla domanda se abbia ricevuto una chiamata da Montiper un possibile posto da ministro nel nuovo Governo,Siniscalco ha risposto con una battuta: "C'e' da dire che hosempre il telefono spento in questi giorni, per precauzione".(AGI)To1/Pgi